Cosa troviamo nella zona creativa della casa di un'influencer, youtuber e blogger?  Per rispondere a questa domanda ci siamo affidati ad Irene Colzi che è anche un appassionata di moda e che, con l'acquisto della sua ultima casa, ha scoperto l'amore per l'arredo e per il design di interni.

Insieme abbiamo dato vita a questo progetto, con l'obiettivo di scovare quel qualcosa di particolare che rende unica, accogliente e funzionale la sua casa. Eccovi, di seguito, quello che pensiamo essere un ottimo risultato, che unisce ispirazione, colore e design. Siete pronti?

1

Sappiamo che un parte dei mobili è servita ad arredare quella che hai chiamato zona creativa. Cosa ti ha portato alla scelta di questi mobili rispetto ad altri?

Per la mia zona creativa, ovvero la zona della mia casa dedicata alla creazione di contenuti nonchè la zona dedicata allo spazio ufficio in casa, ho deciso di scegliere uno stile coerente con quello scelto per il resto della casa, uno stile industrial-chic con tocchi di colore pop.

2

Quanto è importante la scelta di questi colori?

L'arredo della zona creativa è reso unico da due macchie forti di colore: il senape per la poltrona e l'azzurro per il divano. Sono perfetti per rilassarsi o lavorare con il portatile in comodità. Infine ho scelto di illuminare il mio spazio creativo con due piantane: la mia preferita, la Togh in stile industriale e la Cabana, piccola, geometrica, da poggiare per terra o sopra un mobile.

3

Infine, per le altre zone della casa, su che scelte sei andata?

Ho scelto una doppia libreria tonda, forma geometrica che ricorre spesso nella mia casa. Lo stile industriale dai colori scuri e legno si sposa alla perfezione con i temi scelti. Sempre rimanendo sul filone del rotondo ho scelto due piccoli tavolini neri con piano in cristallo, che regalano quel tocco elegante che si combina perfettamente con lo stile industriale chic.