Il velluto è il materiale di tendenza del 2017 ... e non è finita qua! Il 2018 sarà ancora l'anno del velluto e, prima o poi, finirai per soccombergli.

VELLUTO IN TUTTE LE SUE FORME

T-shirt, scarpe, poltrone o cuscini, il velluto continua a guadagnare terreno. È diventato il must dei materiali, superando anche i più naturali. Ci riporta alle origini con i suoi colori vivaci e intensi. Inoltre, quest'anno lo vedremo presente in prodotti come sedie, pouf e coperte, e molti altri ancora.

COLORI VELLUTATI

Green is back! Questo materiale non cesserà di stupirci. Un ritorno al naturale con i colori dell'anno: blu scuro o blu verdastro, verde kaki o verde abete, senape o rosso Chanel. Questi colori più scuri permettono di creare ambienti accoglienti e rilassanti in ogni stanza della casa. Combinali con mobili bianchi e oro, o con materiali come il marmo, per dare un tocco elegante e moderno al tutto. Ovviamente, fai attenzione a non sovraccaricare la stanza con un uso eccessivo di colori e materiali.

IL VELLUTO E LE SUE DECLINAZIONI

Torniamo indietro di molti anni... ma che cos'è il velluto? Quante tipologie ci sono? È un materiale che nel passato era considerato di lusso. Ecco perché sia i castelli che i palazzi erano praticamente ricoperti di questo materiale. E no, non è perché i decoratori dell'epoca avevano sconti speciali. Era un simbolo di distinzione. All'interno della famiglia del velluto ci sono diverse declinazioni dovute alla composizione. Infatti può essere, viscoso, acetato, fatto di seta o cotone. Quest’ultimo, per l'appunto, è il più utilizzato.

COME PULIRLO

Questa sembra essere la domanda da un milione di dollari. Fortunatamente, è un materiale molto semplice da pulire. Per avere i tuoi mobili o arredi in velluto belli come il primo giorno, sarà sufficiente passarli con un pennello con setole morbide per rimuovere la polvere dalla superficie. Se desideri informazioni più dettagliate, ti consigliamo di chiedere informazioni al brand o al produttore.

Hai il coraggio di incorporarlo al tuo arredamento?

  Testo originale: Justine Parchard Traduzione e interpretazione: Luca Mercenaro

Giovedì 09 Luglio 2020 09:47
Colore